Israele: esercitazioni delle Idf, venti di guerra?

(AGI) – Beirut, 21 giu. – Di segnali di un possibile innalzamento della tensione tra Israele e Hezbollah ce n’erano già stati, in particolare da inizio anno. Prima gli ultimi (di una serie che va avanti da due anni) strike israeliani su convogli di Hezbollah in Siria, uno dei quali a dicembre 2015 avrebbe ucciso anche il miliziano Samir Kuntar; poi, a fine aprile, il “media tour” organizzato dal Partito di Dio nel sud del Libano, lungo il confine con Israele, in quello che probabilmente voleva essere sia una ostentazione di forza – con tanto di “foto ricordo” di miliziani armati, in un’area in cui sarebbe tecnicamente vietato dalla risoluzione 1701 – che una dimostrazione dell’attenzione di Hezbollah verso le precauzioni che le IDF stavano prendendo sul confine, alterando a quanto pare la topografia della zona.
Lo scorso 14 giugno, infine, le Israeli Defense Forces hanno condotto una imponente esercitazione militare a Cipro, con la partecipazione dell’Esercito cipriota. Nell’esercitazione sono stati coinvolti centinaia di soldati israeliani, dieci elicotteri Blackhawk israeliani, cani della cinofila israeliana e addestratori, truppe speciali e addetti all’intelligence.
Tutto è avvenuto sui monti Troodos, nel centro dell’isola del Mediterraneo, una zona che ricorda molto per morfologia il confine tra Israele e Libano. Le Idf si sono concentrate sopratutto su simulazioni di guerriglia urbana, combattimenti in aree montuose e prove di atterraggio in elicottero su terreni aspri e ad alta quota.
L’ultima esercitazione di questo tipo delle Idf risale a 11 anni fa, nel 2006. In quella che gli israeliani chiamano la seconda guerra del Libano, e che vide la sostanziale vittoria di Hezbollah. Tel aviv al tempo spedì tre divisioni corazzate in territorio montuoso all’interno del Libano, esponendosi ai missili di Hezbollah per centinaia di metri. Al tempo le truppe israeliane avevano cercato il conflitto a terra, mentre i combattenti di Hezbollah evitavano ogni contatto diretto con le divisioni corazzate, bombardando con missili Kornet, da aree relativamente sicure, i carri armati israeliani.
Fu un classico esempio di guerra asimmetrica, in cui una forza molto meglio equipaggiata fu costretta a soccombere di fronte ad una forza di guerriglia altamente flessibile, in un territorio impervio che quest’ultima conosceva molto bene. Dopo un decennio, sostiene l’analista Ben Caspit, Israele sembra aver imparato la lezione: l’impiego di riservisti sembra aumentato; i programmi di esercitazione migliorati e raffinati. E’ stata anche istituita una nuova brigata, all’interno della quale c’è un’unita (Egoz) che ha preso parte alle manovre militari a Cipro.
La novità principale rappresentata dall’esercitazione a Cipro sta nella disponibilità israeliana a condurre manovre militari congiunte con altri eserciti, in coalizione. Fino a oggi, le IDF non hanno mai condotto questo genere di operazioni con eserciti stranieri, ad eccezione delle truppe americane. Oggi le regole sembrano essere cambiate: le IDF sembrano disposte a mettere in piedi forze militari congiunte e coalizioni internazionali.
L’esercitazione a Cipro sembra pensata in vista di una guerra con Hezbollah, ma non solo. Gli sviluppi sul confine nord di Israele fanno pensare che la prossima guerra potrebbe anche avvenire in territorio siriano anziché libanese, nell’area del Golan. Questa possibilità è coerente sia con la sostanziale assenza di un Esercito siriano e delle sue divisioni corazzate che con la costituzione da parte di Israele di unità leggere, adatte a combattere sul terreno e che si spostano con elicotteri, jeep e altre forme di trasporto leggero. (AGI) LBY
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s